Il castello di Miglos sorge con le sue imponenti rovine su uno sperone calcareo, nella valle di Vicdessos, tra Niaux e Capoulet.

I resti attuali denotano una fattura del XIV secolo, ma una fortezza esisteva già sul sito nel XII secolo. A metà del XIII secolo, il signore del luogo, Arnaud de Miglos, si distinse come sostenitore della causa catara, inviando armi ai difensori dell'assedio di Montségur. Alla fine del Medioevo, la terra di Miglos, eretta in baronia, diede l'ingresso agli Stati di Foix. Nel 1789 il castello di Miglos (già in rovina) fu incendiato. È stato classificato come monumento storico nel 1987.

I lavori di cristallizzazione hanno permesso la riabilitazione del Mastio e della torre nord-ovest nel 2017 sono stati salvati i ruderi del castello.
L'associazione e il dipartimento stanno creando un percorso interpretativo intorno al castello.

Visita gratuita dei dintorni. Parcheggio. Punto d'acqua. Tabellone. Una tavola di orientamento offre un bellissimo panorama sulla valle di Vicdessos e sulla grotta di Niaux.

posizione

Ariège Pirenei

A sud dell'Ariège, al confine con Andorra, ci sono i Pirenei dell'Ariège. Tra paesaggi montuosi e attività, ce ne sono molti [...]

Scopri

Servizi

Servizi

  • Area pic-nic
  • Parcheggio

Comfort

  • Punto acqua potabile