Informazioni di contatto

Castello di Roquefixade

1 Piazza della Bastide

09300 Roquefixade

Vedi il mio itinerario

In basso, un cortile circondato da cortine murarie che seguono la linea del crinale. In alto, il castello vero e proprio, accessibile da una torre porta, una sorta di camera di equilibrio chiusa da due porte a chicane.
L'esistenza del castello di Roquefixade è attestata dal 1034. I primi signori conosciuti sono i signori di Pailhès, ramo della famiglia di Rabat, e portano tutti il ​​nome di Bernard Amiel de Pailhès. Durante la crociata contro gli Albigesi furono coinvolti in tutte le battaglie al fianco dei Conti di Tolosa e di Foix, di cui furono vassalli.
Nel 1278 il castello fu acquistato dal re che provvederà al mantenimento e alla riorganizzazione delle fortificazioni e vi manterrà una guarnigione composta da scudiero, vedetta, facchino, dodici sergenti e cani da guardia.
Nel 1463, Luigi XI restituì il castello a Gaston IV, conte di Foix.
Nel 1632, Luigi XIII ordinò lo smantellamento dei castelli di Montaut, Tarascon, Labastide de Sérou e Roquefixade.
Nel 1675, la châtellenie fu venduta su ordinazione a Vital Guilhon de Lestang, barone de Celles, la cui famiglia la mantenne fino alla Rivoluzione. Viene poi venduto come bene nazionale.

posizione

Pirenei catari

Situato ad est dell'Ariège, al confine dell'Aude, questo territorio, etichettato come "Paese d'arte e di storia", ruota intorno [...]

Scopri

Prezzi / Apertura

Apertura

Dal 01 gennaio al 31 dicembre 2024
Lunedì aperto
martedì aperto
mercoledì aperto
giovedi aperto
venerdì aperto
sabato aperto
domenica aperto

Servizi

Servizi

  • Ammessi animali domestici

Ti piacerà anche

Villaggio di Roquefixade

Sito storico e monumento

Roquefixade

Informazioni di contatto

Castello di Roquefixade

1 Piazza della Bastide

09300 Roquefixade

Vedi il mio itinerario

Fermer