Durata: 05:00 andata e ritorno
Elevazione: 950 D +
Itinerario da: Montagna
Difficoltà: escursione da non intraprendere in caso di tempesta
MTB: non accessibile
Equestre: non accessibile
Marcature: rosso e bianco - giallo
Riferimento cartografico: TOP25 n ° 2248ET Axat-Quérigut - 1 / 50 Haute-Ariège n ° 000

La salita agli stagni Baxouillade è un percorso complementare a quello dello stagno En Beys. In effetti, è un altro aspetto della Riserva Naturale Nazionale di Orlu che ti invita a scoprire questa sezione del GR7. Lontano dalla folla di escursionisti nella jasse d'En Gaudu, questa valle incontaminata, più difficile da raggiungere ma anche più selvaggia vi incanterà con la diversità dei paesaggi che ripara e delle atmosfere attraversate: stagni calmi, torrenti furiosi, faggete e i ghiaioni vi condurranno alle splendide creste del famoso Roc Blanc (2542 m).

Accesso Partenza:
Lasciare Ax-les-Thermes in direzione sud e svoltare prima del Pont d'Espagne in direzione di Orlu (RD22). Si superano le frazioni di Orgeix e Orlu e si prosegue per le fucine di Orlu Poco prima di entrare in frazione si svolta a sinistra sulla strada che porta al parcheggio della Riserva di Orlu.

PARCHEGGIO PRESSO LA RISERVA DI ORLU (1180m). Si attraversa l'Oriège sulla passerella in legno e si risale la sua sponda sinistra per unirsi al sentiero sassoso proveniente dal Pont de Caralp. Sorge in pochi lacci, passa uno sperone granitico e inizia una lunga e dolce salita nella faggeta pochi metri sopra l'Oriège. Una svolta a destra più netta della precedente aggira una chiusa prima di scendere verso la jasse de Justiniac (1300 m).

All'estremità meridionale della jasse, prendere il ponte pedonale a sinistra che attraversa l'Oriège e trovare i segni bianco e rosso del GR7.

Entra in un bosco di faggi. Il pendio è molto ripido lì. Si parte lentamente perché questo "renpaillou" offre più di 200 m di dislivello.

A quota 1560 m circa, la pendenza finalmente si addolcisce, scendendo anche pochi metri dopo aver attraversato il torrente Baxouillade su una passerella di cemento.

Si esce dal bosco in direzione Nord poi dopo alcuni tornanti in direzione Est, il sentiero si congiunge ad una piccola jasse dove si attraversa nuovamente il torrente guadando (1712m).

Andare prima a sud poi a est e salire su una collina che porta in vista della Porteille d'Orlu

Alla collina di 1800 m, il GR7 si dirama a sinistra in direzione nord e sale prima ripidamente e poi più tranquillamente l'alta valle di Baxouillade.

Il sentiero si apre in una grande jasse e raggiunge sulla destra il grande stagno di Baxouillade (1912 m).

Per raggiungere il secondo stagno, Baxouillade dall'alto, si prosegue sul versante della sponda destra, avvicinandosi al ruscello. Attraversa la piccola serratura per raggiungere lo stagno.

Arrivati ​​allo stagno, lasciate scivolare il GR7 e ammirate il panorama che copre sia le creste molto vicine alla vetta del Canras (2459 m) e l'antecime del maestoso Roc Blanc (2542 m), sia verso ovest, l'Oriège valle e le vette che sovrastano Orlu. Il ritorno è per lo stesso percorso in 1 ora e 50 minuti.

posizione

Ariège Pirenei

A sud dell'Ariège, al confine con Andorra, ci sono i Pirenei dell'Ariège. Tra paesaggi montuosi e attività, ce ne sono molti [...]

Scopri